Centro Socio Sanitario San Francesco

secondo Michele ed Ilaria, ovviamente !!

 

 

       
Il centro Socio Sanitario San Francesco nasce da un'idea di Padre Ottavio Fasano intraprendente frate capuccino piemontese che nel giro di pochi anni, grazie alla generosità di tante persone e alla sua grande determinazione, è riuscito a mettere in piedi un ospedale con standard molto elevati (soprattutto considerato il contesto).

Per ulteriori dettagli date un'occhiata al sito www.amses.it cioé l'associazione che gestisce il Centro o al sito che riassume tutte le attività dei capuccini a Capo Verde www.missionicapoverde.it .

       
                   

L'attività sanitaria

       
Il Centro comprende ad oggi (fine agosto 2006) le seguenti strutture:
  • 2 sale operatorie
  • una farmacia
  • reparto degenza
  • un ambulatorio di radiologia
  • un laboratorio analisi
  • due sale per dentisti
  • diversi ambulatori
         

Il Centro serve la popolazione di Fogo (40.000 ab) e della vicina isola di Brava (7.000 ab). Infatti l'ospedale locale, in fase di lento ammodernamento, non offre attualmente standard sanitari adeguati e soprattuto è assente la chirurgia.

Si basa sul servizio di diversi medici volontari italiani che si alternano nel corso dell'anno e di alcune figure stabili: in ambito sanitario (dott. Serghei - anestesista; dott.ssa Tatiana - farmacista;  Sr Ivy - Caposala; Sr Teodora - strumentista; Paulino e Sr Tia - tecnici di radiologia; ecc) sia in ambito amministrativo-logistico(il Grande Capo: Anna; il manutentore: Federicone; il factotum: Nelson, ecc)

Inoltre alcuni giovani medici locali, laureati a Cuba, stanno per intraprendere uno studio di specializzazione in Italia volto a dare continuità e professionalità al centro in ambito sanitario.

 

 

 

Il lettino della Radiologia

           

Una delle sale utilizzate dai dentisti

     

Le prestazioni offerte in maniera continuativa sono:

  • prestazioni ambulatoriali, ricovero, intervento chirugico in ambito di chirurgia generale con reperibilità 24h

  • prestazioni di radiologia tradizionale

  • prestazioni di laborotario analisi e microbiologia

  • con la collaborazione del ginecologo locale(quando presente): ambulatorio di ginecologia e sala operatoria per parti cesarei

Le prestazioni offerte in maniera periodica:

  • prestazioni ambulatoriali, ricovero, intervento chirugico in ambito ortopedico, oculistico e altre branche specialistiche

  • prestazioni ambulatoriali in ambito cardiologico e internistico

 

                 
       

Si occupano di gestire la casa Madre Teresa, che ospita 12 malati lungo degenti, quasi tutti non autonomi.

Inoltre dedicano le loro cure anche al bellissimo orto e relativo giardino che rendono il Centro una piccola oasi nel deserto.

Chi lo sapeva che gli ananas nascono per terra e non sugli alberi come le banane ?

                     

Le 'irmãs' francescane

(suor Tia, suor Balbina, suor Tututa, Suor Teodora)

 

 

 

 

 

Nella foto, un albero di dolcissima papaya

     

Nella foto Titì l'ospite più elegante (e vanitosa) della Casa Madre Teresa  !

Mai visti cavoli così grandi !

               

La guida spiriturale (e non solo)

Padre Federico vive da 42 anni a Capo Verde e prosegue instancabilmente la sua attività missionaria, seguendo gli asili e visitando giornalmente le famiglie disagiate dell'isola.

Lo si può incontrare  per le strade dell'isola a bordo di una quasi fiammante (perché riverniciata) Panda appena arrivata dall'Italia

               
La chiesetta dedicata a San Francesco è uno dei posti magici del Centro. La si vede quasi da ogni parte del Centro e quando da lontano si comincia ad intravedere l'ospedale, è il primo edificio ad apparire.

Le ampie vetrate che si alternano ai muri fanno sì che ci si senta ancora di più galleggiare tra mare e cielo, soprattutto quando i raggi del tramonto accompagnano i canti della S.Messa (e le mosche non rompono troppo).

               

La vita dei volontari al Centro è lenta e si alterna tra lavoro e riposo secondo un ritmo talvolta dimenticato.

L'incredibile bellezza di un tramonto rappresenta un momento speciale della giornata, che qui si coglie in tutte le sue sfumature.

Gli angoli ricreativi

               
 

Per esempio c'è persino chi riesce a sublimare il momento con una fresca doccia davanti all'Oceano e ad uno spettacolare tramonto.

 

                   

Per altro i tramonti e l'ampiezza del mare si godono soprattutto dalla grande terrazza della casa che ospita i volontari e che si affaccia direttamente sull'Oceano.

E dalla 'Casa Oceano' scendendo appena 139 gradini si scende al mare..

     

Le giornate hanno poi dei momenti fissi in cui tutti si ritrovano a tavola, momento importante della vita dei volontari: è lì che si ha l'occasione di parlare tutti insieme, di organizzare impegni comuni della giornata, di conoscere gli ultimi arrivati...

       

Nel Centro ci sono anche alcuni ospiti fissi che rallegrano le serate e talvolta anche le 'nottate': Tristezza, Jolie, la new entry Allegria, Schizzo; mentre altri sono per così dire 'volontari': Ambipur, le 'mangione' capre della vicina e le terribili mosche !

Non è un gatto morto ma solo un gatto molto rilassato !

 

Ma qui non ci si scoraggia davanti a nulla !

         

Nella foto:Tristezza che ci scorta al mare

                               

Back